Home » Gamestation » Recensione Riders Republic su Ps4

Recensione Riders Republic su Ps4

Finalmente con un pò di ritardo siamo riusciti ad avere una copia di Riders Republic su Ps4 compatibile su Ps5, il gioco è uscito anche per Xbox e Pc da alcuni giorni.

Riders Republic inizia con una gara multisport all’inizio che funge da teaser su ciò che puoi aspettarti dal gioco. È ad alto numero di ottani, veloce e frenetico e, una volta configurati i controlli, ti viene mostrata l’area hub, Riders Ridge.

Incontreremo due personaggi molto entusiasti che saranno la guida per il resto del gioco (sono incredibilmente irritabili e mi ricordano il meme “come fai i tuoi compagni”). Questi due ti mostrano la cresta e ti spiegano come partecipare a tutte le attività, acquistare nuova attrezzatura e imparare nuovi trucchi. Allora il mondo è la tua ostrica e sei libero di fare come ti pare.

L’unico grande obiettivo persistente mentre si è fuori a fare eventi nel mondo è sempre quello di ottenere più stelle. Questa è la tua principale forma di progressione e questo non cambia davvero quello con cui stavo bene. Più eventi si sbloccano a determinate soglie di stelle e si arriva fino a 7000 come ultima pietra miliare nella progressione. È molto semplice da capire e ti dà qualcosa su cui lavorare.

 I panorami e gli ambienti sono molto dettagliati, raramente gli stessi e a volte mi hanno fatto sentire come se stessi risolvendo un enigma cercando di superarli, più che completare una gara. I diversi biomi funzionano bene per mantenere le cose fresche: foresta, neve, deserto e un misto di tutti loro. Sembra proprio un parco giochi. È una corsa in tuta alare che plana attraverso uno stretto canyon a 100 miglia all’ora e vede l’IA che si muove casualmente in canoa sotto di te, o che sfreccia giù per una ripida collina, colpisce una rampa e dispiega una tuta alare con propulsione a razzo per sorvolare un denso foresta, intrecciandosi tra gli alberi e poi trasformandosi di nuovo in uno snowboard.

Uno dei maggiori punti di forza sulla carta sono le gare di massa del gioco. Questi eventi multi-sport multi-parte da 64 giocatori sono fantastici le prime volte che li fai, ma non così grandi dopo. Il timore reverenziale si è esaurito abbastanza velocemente perché è semplicemente troppo caotico. 64 giocatori che si scontrano tra loro non è affatto divertente e non esiste un matchmaking basato sul livello, quindi potresti affrontare qualcuno con equipaggiamento migliore e più veloce.

Consigliato ai fan del genere sportivo. Un titolo da provare assolutamente. Voto 8

fonte paladinidelvideogioco.it

Short URL: http://www.romanewpress.it/?p=2861

Scritto da su Nov 15 2021. Archiviato come Gamestation. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questa voce

Lascia un commento

 

 

 

 

paladini-del-videogioco

© 2022 Roma NewPress. All Rights Reserved. Accedi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
-