Home » Calcio, Primo piano, Roma Capitale » Il punto del campionato Roma inesistente Lazio travolgente

Il punto del campionato Roma inesistente Lazio travolgente

Sarri, ma dov’è il gioco ? Mamma…. che Lazio. Crisi Toro. Milan si ferma a San Siro

Il punto sul campionato di Antonio David

Vince il Bologna contro il Brescia che, era passato in vantaggio su rigore ma i rossoblù ribaltano tutto nei minuti finali con Orsolini e Pani. Pari spettacolare tra Cagliari e Parma con un. 2-2 bello e spensierato.
Va subìto sotto la Roma a Reggio Emilia contro il Sassuolo che mette alle corde i giallorossi con pressing, gioco fluido e convincente. La squadra di Fonseca accusa il colpo nella prima parte della gara dopo la doppietta di Caputo già al ’15 del primo tempo e il terzo gol con Djuricic, e Roma in bambola nel primo tempo con errori difensivi che lasciano tutti sbalorditi. Giallorossi che si portano momentaneamente sul 3-2 ma Boga chiude il match con il 4-2 finale.
Risultato pesante per la Fiorentina e, non così evidente cosi come può evidenziare il 3-0 finale. Una Juventus che ha vinto con due episodi e con una prestazione negativa specialmente nel primo tempo dove i viola meritavano almeno un gol per gioco e miglior visibilità di gioco e dove si evidenziano le fasi alterne bianconere di intensità con condizione fisica e mentale discontinua. Bianconeri che vincono per individualità e non per gioco collettivo che manca in modo solare e situazione che solo il tempo può dare risposte. Certo che, se Sarri con gli attuali giocatori non può attuare il suo bel gioco che eravamo a vedere a Napoli e se si è cambiato Allegri per assistere a questo, forse è meglio fare un passo indietro. Fin quando tutto questo porta risultato và bene ma alla lunga può pesare il non gioco quando si alza il livello di competitività.
È la Lazio di Immobile, dove il bomber fa sempre la differenza, assieme al suo compagno di reparto Caicedo. Una squadra che di domenica in domenica vince e convince con prestazioni surreali e gol a raffica. Risultato finale 5-1contro la Spal.
Milan senza Ibra a San Siro contro il Verona che si porta meritatamente in vantaggio giocando bene nella prima parte di gara. Il pareggio rossonero arriva su punizione di Calhanoglu deviata dalla barriera. Il Verona in 10 colpisce due pali e rossoneri che spingono nella secondo tempo quando gli scaligeri rimangono in 10. Un punto ciascuno
È in piena crisi il Torino di Mazzarri. 4-0 a Lecce e panchina a rischio per il tecnico granata che continua a prendere sberle ovunque vada. Squadra inesistente e senza spirito, con una classifica da riprendere e diversa da quella di qualche tempo addietro.
Assente Handanovic in Udinese Inter e padroni di casa che nella prima parte della partita mette alle corde in nerazzurri dei neo acquisto Moses,Eriksen,Young e il giovane Esposito che fà coppia con Lukaku. Bianconeri pericolosi in varie occasioni e con Padelli che non fa rimpiangere il numero uno assente. Arriva sempre prima l’Udinese ma non riesce ad essere pungenti a metterla dentro e così lo fa l’Inter nella ripresa con due gol di Lukaku che chiude una partita che ha avuto due pesi e due misure.

Antonio David

Short URL: http://www.romanewpress.it/?p=2340

Scritto da su Feb 3 2020. Archiviato come Calcio, Primo piano, Roma Capitale. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questa voce

Lascia un commento

 

 

 

paladini-del-videogioco

© 2020 Roma NewPress. All Rights Reserved. Accedi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
-