Home » Gamestation » Recensione One Piece World Seekers

Recensione One Piece World Seekers

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre.”fonte Wikipedia”

One Piece è stato riadattato in molte salse la maggior parte erano dei Musou alla Dynasty Warriors,il motore di gioco era sempre il medesimo della casa di produzione Tecmo Koei ma con questo capitolo tutto è cambiato …”finalmente”.

Storia

La storia è incentrata su un isola prigione dove la ciurma dei Mugiwara è andata, ingannata da un fantomatico tesoro ed è li che il nostro eroe si fa catturare per prendere questo tesoro che non c’è.Dopo una lotta in puro stile One Piece,la lotta di Rufy,che non andrà come ci si aspettava e cioè con la vittoria,il nostro eroe si ritroverà catapultato in quest’isola dove tutte le guardie usano dei proiettili fatti di Agalmatolite,unico materiale che possa ferire chi ha mangiato i Frutti del Diavolo o del mare dipende come li si voglia chiamare… in mezzo a questi combattimenti a poco a poco si ritroverà tutta la vostra ciurma.

Gameplay & Controlli

Il Gameplay è molto profondo rispetto agli altri capitoli precedenti dato che qui con il progredire del nostro personaggio,Rufy per intenderci,avrà dei punti esperienza che si apprenderanno con il proseguire della storia e sconfiggendo i nemici si apprenderanno sia abilità nuove che nuove mosse e super mosse per poter sconfiggere nemici e boss potenti.

I controlli sono un po’ macchinosi ma basta farci l’abitudine che poi non si nota molto ma la sensazione è palese per chi ha giocato con Jumpforce, altro titolo di Namco Bandai.Si ha la sensazione di aver già visto gli stessi controlli e impostazioni ma non è un male anzi è abbastanza appagante,quando Rufy comincia ad apprendere nuove mosse allora li si che cominciamo a ragionare,come modalità di gioco ci sono la modalità storia e la modalità combattimento libero dove i nemici non finiscono mai,nulla di che,non serve a nulla,a me è sembrato un tutorial senza la guida.

Audio & Video

La versione inviataci per la recensione da Namco Bandai e la versione PS4,giocato su un TV 4K HDR e PS4 PRO il gioco è una gioia per gli occhi, colline verdeggianti ,rocce, montagne ,ruscelli, nemici diversi.Character level molto curato,uso del HDR molto buono ma li ci fermiamo perchè vero è che è un bellissimo Open World ma molto limitato e non per colpa del Hardware perchè in certi frangenti,dove si deve accedere obbligatoriamente per andare avanti con la storia li è super dettagliato, mentre se si gironzola qua e la si vedono texture non al massimo fatte con i piedi.Questo perchè Namco Bandai ha messo allo sviluppo del gioco un team alle prime armi come i Ganbarion ,un team che non fa certo giochi da tripla A.One piece Pirate Warrior è forse il loro titolo migliore ma nulla di che non possimo paragonare il team che ha sviluppato Naruto con loro ,ma si fa quel che si può.

L’audio è abbastanza buono,musiche sempre in tema con il gioco e mai fuori luogo come anche gli effetti sonori,molto curati sia quelli del personaggio principale che i secondari,nulla da dire,complimenti almeno li si hanno effetti sonori buoni e molto curati.

Conclusione

Ignorando i vari difetti del gioco,che si spera si risolvano con delle patch,ormai e diventato un appuntamento fisso per tutti,almeno qui non ci sta una day one patch e il gioco lo si può giocare tranquillamente dall’inzio fino alla fine.Il gioco è consigliato sia a tutti i fan che a chi si avvicina a questo magnifico mondo che ha creato il maestro Eiichiro Oda, lo chiamo maestro perchè un fumettista di manga che riesce dopo 900 capitoli e più a mantenere tutti i suoi fan,anzi se ne aggiungono sempre di nuovi senza mai perdere un colpo è un vero maestro,

che dire il gioco vale l’acquisto.

Per noi di Paladini del Videogioco vale ogni euro dato al primo Open World serio su questo anime/fumetto

adesso aspettiamo il nuovo Dragon Ball ,sperando che non sia l’ennessimo picchiaduro!

Voto 7

Gianluca Vaccaro Krtaos83

Short URL: http://www.romanewpress.it/?p=1786

Scritto da su Apr 2 2019. Archiviato come Gamestation. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questa voce

Lascia un commento

 

 

 

paladini-del-videogioco

© 2019 Roma NewPress. All Rights Reserved. Accedi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
-