Home » Calcio, Sport » Nazionale di bella speranza. Kean il predestinato !

Nazionale di bella speranza. Kean il predestinato !

Una nazionale di giovani e di belle speranze si è vista ieri sera ad Udine nella partita di qualificazione ad Euro 2020 contro la Finlandia. Una gara ove Mancini ha proposto giovani e meno, per tentare un futuro diverso e un ringiovanimento che seppur si hanno dei talenti sulla carta, questi non hanno la possibilità di mettersi in mostra nelle proprie squadre di appartenenza. Il primo su tutto il giovane bianconero Kean, nato a Vercelli da genitori ivoriani e su cui vive alle spalle di Ronaldo,Dybala,Mandzukic, Bernardeschi e Douglas Costa. Ostacoli difficili da sormontare ma, la caparbietà del ragazzo si è messa in evidenza già nel proprio club è Allegri, gli ha fatto già assaggiare la platea della prima squadra, andando in gol proprio ad Udine in campionato e ripetendosi ieri sera sempre nello stesso campo con i colori azzurri.
Un predestinato dunque così come l’altro gioiello giallorosso Zaniolo che molto più emozionato al debutto del suo collega ha fatto vedere che, le speranze di comporre un bel gruppo e tentare il titolo europeo in questi anni è possibile. A questi aggiungiamo anche Barella anche lui in gol ieri sera, cagliaritano e anch’esso di prospettiva, su cui Mancini si attende una crescita generale e in prospettiva che và ad aggiungersi all’esperienza dei “più vecchietti” o veterani come Bonucci, Chiellini e il neo rientrato Quagliarella, in attesa di vedere crescere Spinazzola e tanti altri che si stanno facendo largo nelle medie squadre di Serie A e su cui il CT ha messo già gli occhi.
La partita è stata vinta per 2-0 e la crescita dei giovani può dar linfa e passione anche ai tifosi italiani, scettici nel guardare la nazionale visti i passati recenti. Giovani che crescono alle spalle di tanti campioni e da cui imparano tanto. “Mi alleno con continuità e cerco di farmi trovare pronto, la rete è stata una grandissima emozione – ha spiegato ai microfoni della Rai, il 19enne attaccante juventino nato a Vercelli da genitori ivoriani – Imparo da Cristiano Ronaldo, in allenamento gli rubo i segreti: questa è una serata bellissima, ma so che ho ancora tanti record da battere e sono pronto a farlo”. Mancini lo ha definito un predestinato, – “Moise Kean ha grandi qualità, ma sta tutto in lui – ha dichiarato il Mancio – I margini di miglioramento sono enormi”.
Speriamo bene dunque….
Antonio David

Short URL: http://www.romanewpress.it/?p=1669

Scritto da su Mar 24 2019. Archiviato come Calcio, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questa voce

Lascia un commento

 

 

 

paladini-del-videogioco

© 2019 Roma NewPress. All Rights Reserved. Accedi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
-