Home » Primo piano » Vaccini contro malattie: imbrogli di sistemi immunitari per bambini

Vaccini contro malattie: imbrogli di sistemi immunitari per bambini

Dal team di difesa della salute dei bambini

Al giorno d’oggi, un decisore politico dopo l’altro sembra promuovere politiche di vaccinazione senza eccezioni, vendendo incessanti e in aumento i vaccini per l’infanzia che iniziano per via prenatale e continua durante l’infanzia. Nonostante questi sforzi, la narrativa che i vaccini stanno mantenendo i bambini sani si sta rapidamente sgretolando. I tassi di malattia cronica e autoimmune nei bambini americani sono saliti a livelli osceni ( 54% all’ultimo conteggio), in concomitanza con l’aumento dei tassi di vaccinazione, mentre l’aspettativa di vita degli Stati Uniti è in calo .Nessuno degli individui che presentano la vaccinazione come un bene indiscusso parla mai dei compromessi coinvolti nella manipolazione del sistema immunitario umano squisitamente sofisticato, specialmente durante le prime fasi dello sviluppo di un bambino, né riconoscono che due delle premesse fondamentali della vaccinazione sono palesemente false:

  1. È diventato chiaro che la produzione di anticorpi di breve durata che i vaccini cercano di indurre non è affatto come l’immunità permanente che deriva da un’infezione naturale;
  2. Uno sguardo onesto alle statistiche sulla salute mostra che i vaccini hanno un costo elevato quando riprogettano il sistema immunitario dei bambini; piuttosto che entrare in età adulta in salute robusta, molti bambini stanno pagando il pifferaio attraverso una qualche forma di disfunzione immunitaria ad un certo punto lungo la strada.

Creazione di un sistema immunitario squilibrato

Gli scienziati ammirano il sistema immunitario come “il sistema più complesso che il corpo umano abbia”. È anche un “modello di versatilità “, che svolge un’impressionante gamma di funzioni essenziali. Questi includono la differenziazione tra “sé innocuo” e invasori dannosi (ad esempio, batteri, virus, funghi o tossine); amplificare la risposta immunitaria; espellendo i detriti cellulari (attraverso meccanismi come febbre, sudorazione, eruzione cutanea ed espettorazione); impegnarsi nella riparazione dei tessuti; interagendo con il microbioma intestinale; e altro ancora.Questo sistema “incredibilmente preciso ” ha due braccia coordinate. Il sistema immunitario cellulo-mediato è caratterizzato dall’attività dei globuli bianchi che viaggiano verso l’area o le aree di infezione per eliminare le cellule infette. Il sistema immunitario umorale sollecita la formazione di anticorpi che mirano alle proteine ​​specifiche degli invasori (antigeni) per la distruzione.Interferire con una risposta immunitaria così precisa (il risultato di milioni di anni di perfezionamento evolutivo) porta con sé un enorme rischio di conseguenze non intenzionali – e quelle conseguenze si stanno ora manifestando nella forma di una crisi autoimmunitaria.Il segno distintivo della vaccinazione è che aggira la risposta mediata dalle cellule a favore di una ” falsa infezione “, incoraggiando nel contempo una risposta umorale sproporzionata. Secondo un nuovo ed elegante libro del Dr. Thomas Cowan ( vaccini, autoimmunità e la natura mutevole della malattia infantile ), questa “spericolata” soppressione della risposta mediata dalle cellule è una pessima idea: “Interferire con una risposta immunitaria così precisa “(Il risultato di” milioni di anni di perfezionamento evolutivo “) porta con sé” il grande rischio di conseguenze non intenzionali “- e quelle conseguenze si stanno ora manifestando sotto forma di una crisi autoimmunitaria. Cowan afferma:”La deliberata provocazione di anticorpi senza precedente attività cellulo-mediata produce uno squilibrio nel nostro sistema immunitario e uno stato di eccessiva produzione di anticorpi. Questa eccessiva produzione di anticorpi definisce in realtà   una malattia autoimmune. … Con milioni di persone che soffrono di malattie autoimmuni, in un numero mai visto prima dell’introduzione di programmi di vaccinazione di massa, come può questa connessione essere ritenuta controversa? “[Enfasi nell’originale]

Perdita delle protezioni

La disregolazione immunologica – inclusa la disfunzione del tipo causata dalla vaccinazione – è associata non solo all’autoimmunità, ma anche al cancro , ei tumori infantili sono alle stelle . Al contrario, molte delle malattie infantili una volta universali erano, di fatto, protettive contro vari tipi di cancro. Detto in altro modo, le infezioni acute, e specialmente quelle che hanno causato la febbre, erano storicamente ” antagoniste al cancro “. Ad esempio:

  • La parotite acquisita naturalmente ha generato immunità al cancro ovarico attraverso anticorpi contro un antigene associato al cancro.
  • Gli individui che hanno avuto malattie infettive che inducono febbre nell’infanzia (come la rosolia e la varicella ) hanno un rischio più basso di tumori non mammari , tra cui il melanoma e il cancro alle ovaie .
  • Infezioni acute per l’infanzia protette contro il linfoma di Hodgkin e il morbillo , in particolare, protette contro il linfoma non Hodgkin .

… i bambini che attraversano con successo il morbillo … hanno meno malattie cardiache, artriti, allergie, malattie autoimmuni e una salute generale migliore di quelli che non ottengono mai il morbillo.Nonostante le storie frenetiche dei media sui “focolai di morbillo”, ci sono molte ragioni per considerare benefiche le infezioni naturali del morbillo nell’infanzia. Come riassunto nel libro di Cowan, “i bambini che attraversano con successo il morbillo … hanno meno malattie cardiache, artriti, allergie, malattie autoimmuni e una salute generale migliore di quelli che non ottengono il morbillo.” La Difesa della salute dei bambini ha notato precedentemente come i benefici del morbillo da dare per scontato – fino a quando, dice Cowan, il vaccino è arrivato “e ha cambiato il modo in cui pensiamo al morbillo”.Ironia della sorte, il potenziale dei virus di servire come “possibili agenti di distruzione dei tumori” ha suscitato interesse fino a un secolo fa, quando le esperienze cliniche hanno dimostrato che “date le giuste condizioni, i tumori a volte regredivano durante le infezioni virali acquisite naturalmente .” Nell’era attuale, l’uso dei virus come trattamento anticancro si è trasformato nel ” campo rispettabile ” della viroterapia oncolitica, portando anche a studi clinici, e ” il virus del morbillo rappresenta ancora un candidato molto interessante per un simile approccio”.Gli interventi virali su ingegneria genetica promettono anche i profitti dell’industria farmaceutica, mentre il semplice fatto di permettere ai bambini di prendere il morbillo e di acquisire la loro protezione dal cancro naturalmente non può essere monetizzato.Purtroppo, l’entusiasmo per i virus come “seri contendenti nel trattamento del cancro” ha ulteriormente rafforzato la dipendenza degli scienziati dai ceppi vaccinali del virus del morbillo(che sono, dopo tutto, ” suscettibili di modifica genetica in laboratorio”) – promuovere lo zelo per una “nuova era” di immunità ingegneristica “e più della fede malriposta nella” manipolazione razionale del sistema immunitario “che ha dato origine ai vaccini in primo luogo. (Se qualcuno si preoccupa del potenziale di questi virus geneticamente modificati per spingere ulteriori conseguenze non intenzionali, stanno mantenendo le loro preoccupazioni per se stessi.) Gli interventi virali geneticamente modificati promettono anche i profitti dell’industria farmaceutica, mentre il semplice fatto di permettere ai bambini di prendere il morbillo e di acquisire la loro protezione dal cancro naturalmente non può essere monetizzato.

Circondando i carri

Sempre più spesso, i bulli del vaccino stanno impiegando strategie che sarebbero state impensabili anche cinque anni fa. Ad esempio, un ospedale per bambini in Florida che è sotto inchiesta per errori medici e un tasso di mortalità inaspettatamente alto nei suoi giovani pazienti sottoposti a chirurgia cardiaca ha recentemente annunciato che negherà servizi a bambini non vaccinati o parzialmente vaccinati; l’ospedale sta anche prendendo una ” linea dura ” per i vaccini antinfluenzali, richiedendo non solo i dipendenti ma anche “medici non dipendenti, studenti di medicina in formazione, rappresentanti di medici e farmaci e volontari” per ottenere un colpo o (nel caso di dipendenti ) corrono il rischio di essere licenziati. La ragione citata per queste politiche non finanziate è la “sicurezza del paziente”…. i vaccini stanno distruggendo la normale funzione del sistema immunitario e lasciando sia i bambini che gli adulti vulnerabili a malattie croniche molto più gravi.Man mano che queste tattiche hard-line si moltiplicano, è di vitale importanza mantenere il fallimento del programma di vaccinazione degli Stati Uniti agli occhi del pubblico. Il fenomeno non comune del fallimento del vaccinonegli individui vaccinati è emerso chiaramente che una risposta anticorpale indotta dal vaccino – il tipico indicatore della “protezione” del vaccino – è essenzialmente priva di valore come garante dell’immunità reale. Ancora peggio, i vaccini stanno distruggendo la normale funzione del sistema immunitario e lasciando sia i bambini che gli adulti vulnerabili a malattie croniche molto più gravi. L’establishment del vaccino potrebbe non essere disposto ad ammettere che il paradigma della vaccinazione è fatalmente imperfetto, ma è tristemente evidente che, nelle parole del Dr. Cowan, “le nostre comunità, ospedali e scuole sono piene di bambini malati e feriti – spesso soffre di malattie che a malapena esistevano cento anni fa. “

Tratto da: https://childrenshealthdefense.org/news/vaccine-vs-disease-trade-offs-cheating-childrens-immune-systems/

Short URL: http://www.romanewpress.it/?p=1330

Scritto da su Mar 10 2019. Archiviato come Primo piano. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questa voce

Lascia un commento

 

 

 

paladini-del-videogioco

© 2019 Roma NewPress. All Rights Reserved. Accedi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
-