Home » Cronaca, Resto del mondo » Spagna, bimbo nel pozzo: 2 metri separano Julen dai soccorritori

Spagna, bimbo nel pozzo: 2 metri separano Julen dai soccorritori

Un ultimo sforzo per collegare il tunnel di soccorso scavato accanto al pozzo nel quale è caduto il piccolo domenica 13 gennaio. Difficili le condizioni di lavoro.

Non c’è sosta, non c’è riposto per i soccorritori che stanno scavando da oltre una settimana un tunnel per raggiungere Julen, il bambino di due anni che domenica 13 gennaio è caduto in un pozzo fino a una profondità di 83 metri a Totalán, una località vicino a Malaga. Nelle ultime 15 ore le squadre di soccorso hanno completato quasi la metà del tunnel di collegamento tra il pozzo e il tunnel parallelo largo due metri e mezzo, scavando 1,5 metri dei 3,8 metri necessari. Gli scavi, riporta il quotidiano El Pais, sono stati rallentati dalla composizione del terreno, che in alcuni tratti è formato da roccia e ha richiesto l’intervento della Guardia Civil, che ha fatto brillare due micro cariche di dinamite per consentire l’avanzamento dei lavori. «La montagna comanda», scrive El Mundo, sintetizzando le difficoltà che stanno trovando i minatori, costretti a confrontarsi con un materiale geologico particolarmente duro.

Short URL: http://www.romanewpress.it/?p=233

Scritto da su Gen 25 2019. Archiviato come Cronaca, Resto del mondo. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questa voce

Lascia un commento

 

 

 

paladini-del-videogioco

© 2019 Roma NewPress. All Rights Reserved. Accedi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
-