Home » Cronaca » Guardiani della Democrazia

Guardiani della Democrazia

“Guardiani della Democrazia”

di Andrea Libero Gioia

Nel 2017 Macron diventa il Nuovo ed anche attuale Presidente della Francia e afferma le seguenti testuali parole :

“ Voglio condurre un opera di Pacificazione della società’ moderna, questo è il mio Progetto “.

Nel 2018, dopo poco più di un anno di presidenza e un insieme di leggi varate dal suo esecutivo, legate ad una politica di Austerità e atte a privare il Popolo Francese di una gran parte delle Liberta’ conquistate in secoli di storia, i francesi descrivono il suo operato così :

“ Nessun Presidente francese è mai stato così odiato dal suo popolo, e nessuno pronuncia più il suo nome ormai maledetto, senza aver prima sputato per terra od essersi fatto il segno della croce “.

In Italia , questa descrizione, potrebbe ricordare al nostro Popolo, un certo signore toscano di Firenze, chiamato Matteo, ma questa è un’altra storia.

Invece : Fraternità’, Uguaglianza, Liberta’.

Questo è quello che chiedono i francesi vestiti di giallo.

In molti, nella giornata di ieri, 10 Dicembre 2018, sicuramente, non si aspettavano scuse ufficiali e sincere dal suo discorso al Paese a reti unificate, caro Signor Presidente Macron, certo sia anche il fatto, che non basterebbero mai a giustificare la violenza e le barbarie dimostrate nella sua ultima condotta delle ultime quattro settimane.

“ 7 morti, migliaia di feriti, più di 2000 arresti”.

Men che meno se la potrà’ cavare con la paghetta, da lei offerta e promessa, di 100,00 € al mese ad ogni francese. Cosa pensava?

Voleva comprare il sangue versato sulle strade di Parigi e di altre città’ offrendo dello sporco denaro in cambio?

Il Pianeta, tutto, vede, osserva, ragiona e nonostante le potenti censure mediatiche in atto, sta iniziando a risvegliare la propria coscienza, comprenderà’ presto che in molti stanno abbandonando la fede nel Dio che forse ha cresciuto lei, quello delle Banche e dei Banchieri suoi amici, sicuramente, non amici del popolo, lo stesso popolo ( Noi tutti) che invece vorrebbero ridurre schiavo è silente.

Sto parlando del Dio Denaro, quello stesso Dio che ha dannato l’uomo per millenni, anche se forse nuove consapevolezze potranno svilupparsi, ma è’ ancora presto per dirlo, su questo punto staremo a vedere.

Invece, parlando di cose certe, inizi lei, piuttosto, a preparare le valigie all’Eliseo e abbandoni l’incarico indegnamente da lei ricoperto in Francia, non è più desiderato.

La protesta dei Gilette Gialli francesi continua.

Dimostriamo solidarietà alla Francia e al suo Popolo anche qui, dall’Italia, dove un altro Popolo, forse più’ dormiente e attendista a prima vista, ma che osserva e valuta le mosse di chi, “a parole”, parla di Cambiamento, ma se poi, “nei fatti”, questo Cambiamento non arrivera’, allora anche qui, che la rivoluzione sia, in difesa della libertà dei popoli europei da ogni forma di schiavitù indotta dal potere delle banche e delle multinazionali .

Siete avvisati tutti politici italiani e vostri dirigenti, il popolo valuta ogni vostra mossa, e ogni causa crea sempre un effetto.

Auguri a tutti noi che siamo i guardiani della Democrazia.

*Andrea Libero Gioia*

*The WALK of CHANGE*

*IL CAMMINO del CAMBIAMENTO*

Short URL: http://www.romanewpress.it/?p=196

Scritto da su Gen 24 2019. Archiviato come Cronaca. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questa voce

Lascia un commento

 

 

 

paladini-del-videogioco

© 2019 Roma NewPress. All Rights Reserved. Accedi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
-